Mese: Dicembre 2016

Un fiume di ferro incandescente nel cuore della Terra

Scoperto dai satelliti europei Swarm

Un ‘fiume’ di ferro incandescente sta accelerando la sua corsa nel ‘cuore’ della Terra, nascosto da 3.000 chilometri di roccia sotto l’Alaska e la Siberia. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Università di Leeds grazie alle più accurata ‘radiografia’ del Pianeta mai ottenuta finora, prodotta dai satelliti Swarm dell’Agenzia spaziale europea (Esa) e pubblicata su Nature Geoscience.

Il fiume invisibile
Il ‘fiume invisibile’, largo quasi 420 chilometri, altro non è che una forte corrente che scorre impetuosa nel nucleo esterno della Terra, ovvero lo strato di ferro fuso che si trova tra il nucleo interno solido e il mantello terrestre. Questa corrente ha triplicato la sua velocità dal 2000 ad oggi, e ora circola verso ovest a più di 40 chilometri all’anno, una velocità che è tre volte superiore a quella del nucleo esterno della Terra e addirittura centinaia di migliaia di volte superiore a quella con cui si muovono le placche della crosta terrestre.

La missione Swarm
La scoperta è frutto della missione Swarm, una costellazione di tre satelliti identici lanciati nel novembre del 2013 per monitorare proprio il ‘cuore’ del Pianeta e le variazioni del campo magnetico terrestre. ”Dobbiamo aspettarci ulteriori sorprese”, afferma Rune Floberghagen, responsabile della missione Swarm. ”Il campo magnetico terrestre cambia continuamente e questo – conclude – potrebbe modificare la direzione della corrente individuata nel cuore terrestre”.

Share Button